Un metodo ultra semplice per clonare un blog (che forse ancora non conosci)

Un metodo ultra semplice per clonare un blog

giugno 5, 2018 • strumenti • Views: 610

Clonare un blog? Ma perché mai dovrei farlo? Ecco spiegati alcuni motivi per cui potresti averne bisogno e un modo incredibilmente semplice che non tutti conoscono.

Perché potresti aver bisogno di clonare un blog?

Innanzitutto vediamo quali potrebbero essere due motivi che potrebbero indurti a clonare un blog.

  • Il tuo blog è ancora in preparazione. Prima di rendere visibile un nuovo blog al pubblico è buona norma avere già un certo numero di post pronti (minimo 5). In questa fare un buon modo per lavorare sul tuo blog è quello di usare un dominio di test. Quando il blog sarà pronto per essere pubblicato puoi clonarlo sul dominio definitivo.
  • Usi un dominio di test per effettuare delle prove. Non è mai una scelta saggia fare delle modifiche importanti ad un blog direttamente in produzione, cioè sul dominio accessibile al pubblico. Puoi rischiare di rendere il tuo blog non funzionante o inaccessibile. Molto meglio è apportare le modifiche su un dominio di test. Una volta verificato che tutto funziona puoi clonarlo nel dominio definitivo e il gioco è fatto.
  • Hai deciso di cambiare dominio. Anche se non è spesso una buona idea ci sono casi in cui non puoi farne a meno, per esempio se ti accorgi di aver scelto male il nome di dominio, o se la tua azienda ha cambiato nome.

Perché i metodi che già conosci possono non essere il modo giusto di clonare un blog

Problemi nel clonare un blog

Indipendentemente dal motivo che ti spinge a clonare un blog sicuramente sei in cerca di un metodo pratico e possibilmente veloce per farlo.

Non sono né il primo né l’ultimo a scrivere un post su questo argomento. Dunque forse sai già che puoi:

Ma come forse saprai già queste tecniche presentano alcuni problemi. Per esempio se usi un plugin come Wp-Clone o Duplicator esiste un limite di dimensioni del blog. Oltre quel limite non puoi utilizzare alcun plugin.

Non parliamo poi di trasferire i file manualmente con Filezilla. Puoi anche essere esperto sì, ma quanto tempo perdi? E’ per questo che ti consiglio un metodo più semplice e pratico: usare Softaculous.

Cos’è Softacoulous? In base alla definizione che trovi su Wikipedia è una libreria di script che ti consente di automatizzare l’installazione di applicazioni web o siti web. Se il tuo hosting è Siteground sei a cavallo. In caso contrario accertati che il tuo pannello di controllo dell’hosting lo supporti.

Se non conosci Softaculous ti suggerisco di provarlo, anche semplicemente per installare WordPress sul tuo dominio (anche questo puoi farlo con un click!).

Tra le varie funzionalità di Softaculous ce n’è una che ti permette di clonare letteralmente il tuo blog. Vediamo come.

Come clonare un blog in un batter d’occhio usando Softaculous

Ecco come funziona. I passi che ti illustro valgono se hai come hosting Siteground. Se hai un altro hosting la procedura può cambiare leggermente.

Innanzitutto devi accedere al tuo account Siteground e andare nella sezione Hosting.

Accesso Siteground

Ora accedi al cPanel.

Accesso cPanel

Clicca sul pulsante procedi. Nella schermata di destinazione identifica la sezione Autoinstallers.

Sezione Autoinstallers

Clicca sull’icona di WordPress. nella schermata seguente vedrai elencate tutte le installazioni WordPress che hai sui tuoi domini/sottodomini.

Installazioni WordPress

Vicino a ogni installazione ci sono una serie di icone. Quella che ci interessa è “Clona” che raffigura due pagine bianche.

Icona Clona

Ecco i dati da inserire per clonare un’installazione:

Protocollo: devi inserire “http://” o ”https://” a seconda se hai un certificato SSL o no. Oggi praticamente tutti i blog ce l’hanno ed è richiesto per questioni di privacy e sicurezza del sito.

Dominio: devi inserire il dominio (o sottodominio) dove vuoi installare la copia del tuo blog.

Directory: puoi inserire una sottocartella dove installare la copia del blog oppure puoi lasciarla in bianco (consigliato).

Database Name: puoi scegliere un nome per il database del tuo blog o lasciare quello che ti viene proposto di default (consigliato).

Nel riquadro sotto sono indicate alcune info sul dominio (o sottodominio) di origine.

A questo punto per creare il clone del tuo blog clicca sul pulsante “Clone Installation”. Il gioco è fatto.

Semplice no?

Tags: , ,